“I nodi son venuti al pettine”

Lucia Tanti, capogruppo PDL nel Consiglio Provinciale di Arezzo, risponde sui recenti problemi della Provincia. Il rischio di declassamento se è reale? «Adesso si sente il “morso della gestione allegra del passato” e giovedì scorso è arrivato un serio avviso di chiamata al senso di responsabilità delle istituzioni: quando ci giudicano il giudizio va ascoltato, che sia buono o cattivo. Adesso si deve andare ai ripari, noi vogliamo risposte concrete: il presidente deve riferire sulla situazione, sui tempi previsti per la risoluzione della crisi e fare proposte.»La provincia è un ente utile per Lei?«In territori come i nostri la provincia è strumento utile se ben utilizzato; prima di eliminare le province ci sono da eliminare altri organi intermedi, fondere alcuni comuni e abolire le partecipazioni fatte, anche, su input del governo nazionale.»
C’è davvero il progetto della provincia unica con Siena e Grosseto?
«Di concreto non c’è niente, ma se ne dovrebbe parlare confrontandosi sui problemi dei cittadini, senza pensare alla propria poltrona da perdere; prima mi preoccuperei di reagire al declassamento attraverso la cooperazione per fare il bene del territorio, partendo dalla proposta di comune unico per il casentino e vedere se può andar bene anche in altri casi. È un momento di crisi e dobbiamo puntare sull’edilizia scolastica e sulle infrastrutture… Servono credibilità, forza e capacità di contrattazione e alzare al voce: noi siamo in fondo alla filiera, tutta in mano al PD. La Regione da più di 2’000’000€ ai comuni fiorentini per il “Parco della Piana” e non mette 1€ per i problemi aretini: non è solo colpa del presidente Vasai, è la Regione che non ci considera come priorità.
Due interventi da fare al più presto: liberare Ceciliano dalla congestione del traffico per collegare Casentino e Valtiberina, collaborando con privati e altre istituzioni, e affrontare la situazione di Podere Rota che, se non cambiano le cose, sarà la discarica dell’area fiorentina per secoli!»

21/06/2011
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s