Ciclo dei rifiuti: le idee ci salveranno?

La settimana scorsa sono usciti i dati sulla raccolta differenziata in Toscana: Arezzo è all’ultimo posto, come lo scorso anno; Franco Dringoli, assessore del Comune con delega anche per il ciclo dei rifiuti, ci illustra i progetti che dovrebbero farci passare dall’attuale stimato39-40% di raccolta differenziata al 60% richiesto per legge.

“C’è ancora moltissimo da fare, consapevoli che siamo lontani dall’obiettivo preposto dalle normative” e per raggiungere la quota prefissata adesso “si tratta di accelerare dei progetti che erano già stati avviati, quindi ho già portato in Giunta l’approvazione di progetti in collaborazione con AISA, soprattutto per la raccolta differenziata porta a porta nel centro storico e nella Valdichiana, da Rigutino fino a Vitiano: si tratta di circa 15 000 persone che saranno coinvolte da questo diverso sistema di raccolta. Stiamo ragionando anche sul altre aree, ma dobbiamo tener presente che siamo in una fase di passaggio nella gestione dei rifiuti da AISA a un ente sovra-comunale per cui è in corso una gara per la gestione del servizio..Questi progetti partiranno entro il mese di novembre, a cui si aggiunge la costruzione di un piano comunale per la prevenzione e riduzione dei rifiuti: l’introduzione di fontanelle in vari punti del territorio comunale, per ridurre le bottiglie di plastica utilizzate, un sistema puntuale per la raccolta differenziata all’interno delle scuole, con valenza didattica ed educativa, ed un sistema di raccolta differenziata spinta all’interno della pubblica amministrazione, introdurre una politica di raccolta differenziata e di abbandono dell’usa e getta le sagre e delle feste cittadine..quindi una serie di iniziative che vadano a creare comportamenti virtuosi anche nella vita quotidiana…con altre associazioni del territorio stiamo organizzando un progetto di Ecoscambio, praticamente un appuntamento fisso mensile per fare in modo che i cittadini che hanno prodotti che non utilizzano più li possano mettere a disposizione degli altri, allungando così la vita dei prodotti…questa particolare iniziativa si svolgerà nel parcheggio Mecenate…successivamente partirà invece un’iniziativa per la raccolta separata porta a porta per le grandi utenze, ovvero bar, ristoranti, pizzerie, partendo dalla città dentro le mura per poi estendersi.”

Diversa l’opinione sul tema di Francesco Francini, capogruppo PDL in consiglio comunale: “poche idee e confuse, con un’emergenza alle porte, è quello che sembra essere il progetto dell’amministrazione sul ciclo dei rifiuti…la maggioranza ha avuto una crisi di governo di sei mesi proprio sul progetto del nuovo inceneritore, o del raddoppio del vecchio, e Fanfani ci disse che in pochi anni saremo arrivati ad un’emergenza rifiuti se non avessimo agito; adesso che abbiamo aderito al LIFEplus, per altri due anni, in ogni caso, il progetto di ampliamento o costruzione di un nuovo impianto sarà comunque fermo e quello attuale diverse settimane l’anno deve restare fermo per manutenzione: in quei giorni tutti i rifiuti cittadini vengono mandati alla discarica di Terranova, aumentano l’impatto ambientale ed i costi e sempre a Terranova finisce la raccolta differenziata per essere smistata, perché due o tre anni fa così fu deciso dall’attuale amministrazione… anche ammesso che riuscissimo ad arrivare al famoso 60% di raccolta differenziata sul totale dei rifiuti, il restante 40% che fine fa? Avere un impianto di termovalorizzazione nuovo, con le tecnologie moderne, non solo avrebbe una ricaduta positiva ambientale per la città, dato che l’attuale inquina anche per i vecchi standard, ma sarebbe anche economicamente vantaggioso per la città, seguendo l’esempio di altre città europee”.

12/10/12

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s