Ponybici: un corriere per abbattere l’inquinamento

Cargobike passa il testimone a Pegaso e cambia veste, lo annunciano la Camera di Commercio e la Confcommercio aretine; ma cosa ci cambierà per le consegne dei pacchi in centro storico?

Pegaso ad Arezzo, che da anni coniuga la sostenibilità ambientale con la consegna di pacchi, non solo rileva il servizio di consegna dei pacchi entro il perimetro del centro storico, ma lo implementa e lo trasforma creando il primo ciclocorriere cittadino. Cargobike, infatti, era nato dall’iniziativa della Confcommercio per il trasporto di pacchi durante le feste natalizie per facilitare gli acquisti in centro anche nelle strade inaccessibili alle macchine per la Ztl come avviene già da anni in Nord Europa; per questa ragione, erano state acquistate due bici “Cargo Bike Bullit” di produzione danese.

Pegaso conferma la scelta sia del mezzo che della mobilità sostenibile, ma lo rende un servizio autonomo e attivo per tutta la settimana lavorativa; ripercorrendo i passi di molte grandi città, prima tra tutte New York negli anni ’80, l’azienda di consegne ad Arezzo opta per un servizio ecologico e senza impatto ambientale creando il corriere in bici. Questo servizio, già attivo in 25 città italiane e dimostratosi valido anche a Copenaghen, Amsterdam, Tokio e Parigi, sarà ampliato rispetto a quello fornito da Cargobike perché arriverà a coprire tutta l’area cittadina; questa decisione di una mobilità sostenibile rientra nella filosofia aziendale di Pegaso che, da quasi venti anni ormai, fa recapiti espressi della città, è impegnata sia nelle distribuzioni cittadine di posta, pacchi, pasti e medicinali, sia nelle spedizioni internazionali ed referente per l’Italia delle poste statali svizzere e delle poste statali francesi, essendo stata anche una delle prime aziende in Italia ad avere la licenza postale.

Dal 2010 la Pegaso ha aperto un ufficio spedizioni in via Guadagnoli, una delle zone del centro storico raggiungibile in macchina, dando la possibilità di spedire in tutto il mondo merci e documenti; la sede di via Guadagnoli sarà proprio il punto di partenza per i ciclocorrieri che effettueranno distribuzioni e consegne sia in centro storico che nell’intera città. <<Questa attenzione all’ambiente è evidente già dal 2000, anno in cui Pegaso ha sposato il concetto di “azienda consapevole” – racconta Lucio Massai, il titolare della filiale aretina – iniziando a convertire i propri automezzi a gasolio dapprima con un porter Piaggio a trazione GPL, che ha effettuato il servizio taxi merce per il centro storico poi dal 2005 al 2007, poi convertendo tutti i nostri furgoni con automezzi a trazione metano. Negli ultimi 5 anni abbiamo evitato di immettere nell’aria aretina diverse tonnellate di CO2. Il 90 % ad oggi del nostro parco mezzi è a trazione ecologica.>>

Ponybici utilizzerà la bicicletta Bullit, lunga 2.94 metri, per trasportare in città documenti cartacei, inviti, regali, materiale fotografico, libri, dvd, cd, orologi, pezzi di ricambio, chiavi, medicinali, fiori e referti medici, facendo risparmiare tempo ai clienti senza inquinare: la consegna è garantita entro l’arco della giornata o, in casi di consegne urgenti, in un’ora.

Ponybici è attivo presso la sede di Pegaso in Via Guadagnoli dal lunedì al venerdì con orario d’ufficio, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00 il pomeriggio; per usufruire dei ciclocorrieri aretini basterà una telefonata o un’email a info@ponybici.it se non si ha la possibilità di andare di persona; il servizio sarà attivo anche il sabato per essere un valido supporto ai negozianti aretini, ma se vi siete incuriositi potete visitare il sito www.ponybici.it.

<<Perché scegliere il vostro servizio?spiega Massai –  perché siamo economici: il costo del servizio in abbonamento può arrivare fino a 4 euro, ma siamo più veloci delle automezzi classici dei comuni corrieri, in più non inquiniamo con emissioni nocive nell’aria, non emettiamo rumori e diminuiamo il traffico cittadino. Inoltre le biciclette colorano e movimentano il centro storico in modo divertente e umano, con i ragazzi nello sforzo fisico-atletico di pedalare, con un messaggio fortemente salutare: non sono previsti “aiutini” elettrici. Scegliere noi come corrieri cittadini è una scelta di responsabilità sociale, per una qualità della vita e per un rinascimento aretino della nostra città.>>

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s